menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bolletta Smat da 35 mila euro per l'ex Moi: "Adesso chi la paga?"

"Ex Moi, oltre al danno le beffe: 35 mila euro di bolletta Smat per irrigare orti, danni a impianti e strutture. Spero non paghino come al solito i cittadini"

Una bolletta dell'acqua da 35 mila euro è stata consegnata dalla Smat all'amministratore delle palazzine ex Moi di via Giordano Bruno. Da molti mesi ormai sia la palazzina D2, sia la palazzina E4 che la E1 - di proprietà del Fondo Città di Torino - sono occupate da centinaia di immigrati che, secondo quanto riferito da diversi consiglieri comunali, utilizzano abusivamente e quotidianamente impianti e strutture.

La maxi bolletta sarebbe il risultato di mesi di devastazione degli impianti, causa delle perdite, e di moltissima acqua potabile utilizzata per irrigare l’orto che cresce nel cortile.

"Nonostante esposti alle autorità competenti, ASL, forze di Polizia, Uffici Giudiziari, - chiosa il vice presidente del Consiglio comunale Silvio Magliano - ancora nulla si è mosso per tutelare sia gli occupanti, messi in grave pericolo dai propri comportamenti, sia coloro che vivono e lavorano nel complesso. È bene ricordare che nella medesima area è presente un Collegio Universitario: tanto gli studenti e i genitori, quanto i gestori hanno già più volte manifestato i propri timori per la situazione, precaria non soltanto, o perlomeno non tanto, dal punto di vista sociale, quanto dal punto di vista igienico e sanitario".

Per provare a trovare una soluzione ad una situazione che va avanti da oltre otto mesi, Silvio Magliano ha presentato un’interpellanza al Sindaco e agli Assessori competenti per comprendere quali iniziative verranno intraprese per garantire la sicurezza di tutti e la serenità dei residenti e degli studenti, oltre che per capire chi pagherà il conto delle bollette.

"Sarebbe uno scandalo inaccettabile - conclude Magliano -, l’ennesimo episodio in cui le baldanzose occupazioni vengono effettuate a spese di tutti noi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento