Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

L'autocritica pentastellata alle Europee, Bertola: "Dovevamo gridare meno"

Le prime autocritiche sui risultati europei si muovono dal Movimento Cinque Stelle che, sicuro di vincere, è stato invece doppiato dal Pd. Bertola: "Dovevamo urlare di meno"

Nella trepidante attesa verso il risultato delle Regionali, si aprono le prime autocritiche nei confronti degli altri risultati, quelli delle  Europee che hanno visto il Pd schiacciare a suon di voti il Movimento Cinque Stelle, perchè se la vittoria, così ampiamente sostenuta, non è arrivata, ci sarà pur un motivo.

A discostarsi dalla convinzione espressa durante la campagna elettorale pentastellata il consigliere grillino Vittorio Bertola, secondo cui il risultato ottenuto non sarebbe da configurarsi come un disastro se solo lo stesso Movimento si fosse mostrato un po' più umile, se non avesse continuato a dire "vinciamo noi".

"Secondo me, se vogliamo veramente arrivare a governare, dobbiamo abbassare i toni, puntare molto di più sulle proposte - afferma il consigliere comunale Bertola - aumentare la qualità delle persone e del nostro dibattito interno, essere inclusivi invece che aggressivi".

Da una parte ci si chiede cosa i grillini abbiano sbagliato, dall'altra cosa si può fare per migliorare un consenso popolare che, comunque, ha portato verso i cinque stelle quasi sei milioni di persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autocritica pentastellata alle Europee, Bertola: "Dovevamo gridare meno"

TorinoToday è in caricamento