Elezioni Regionali Piemonte

Davide Bono versus Renzi: "Sabato sarà una sfida a distanza"

La sfida è per sabato 12 aprile. Mentre Renzi sosterrà la campagna di Chiamparino al PalaIsozaky, Davide Bono (M5S) sarà in piazza Castello a parlare di proposte reali e concrete

Sabato 12 aprile, a partire dalle ore 15.00, il Movimento Cinque scende in piazza Castello, portando avanti la sua campagna elettorale col carisma di Davide Bono, candidato a governatore del Piemonte alle elezioni del 25 maggio.

Una giornata alla quale parteciperanno anche altri esponenti grillini, come Vittorio Bertola e Chiara Appendino, consiglieri comunali M5S, ed i parlamentari Alessandro di Battista e Ivan Della Valle. Sul tavolo le proposte programmatiche per la Regione Piemonte e per l'Europa. Un evento che, come ci dice Davide Bono, sarà di grande portata. Ed a portata di tutti, perchè sarà tradotto nel linguaggio dei segni per tutte le persone sordomute che devono "continuare a sapere".

Durante il comizio, 100 uova di Pasqua potranno essere acquistate dai cittadini per finanziare la campagna elettorale del Movimento Cinque Stelle: "Volevamo fare un pensiero dolce in un momento di crisi - afferma Davide Bono -. All'interno ci saranno vari premi, fra cui il principale è appunto una cena con me". Oltre al pensiero, ovviamente, le uova di Pasqua hanno un altro obiettivo, quello di far capire alla popolazione che non sono necessari milioni di euro per fare politica: "La soglia per la nostra campagna è di soli 70mila euro che stiamo cercando di ottenere anche con piccole donazioni - afferma Bono -. Quasi un centesimo di quello che, invece, spendono le altre coalizioni politiche. L'obiettivo è quello di far capire che la politica si fa con le idee e non con i soldi".

Dall'altra parte della Città, al PalaIsozaky, c'è un Matteo Renzi che parlerà d'Italia e di riforme a sostegno dell'avversario Sergio Chiamparino: "Sarà una sfida a distanza - afferma Davide Bono -. A noi interessa parlare di proposte e di idee realizzabili e concrete. Fare solo chiacchiere non porta a nulla e Renzi, fino ad oggi è stato l'uomo delle chiacchiere e non del fare. Noi invece ci confrontiamo sulle proposte fatte".

La campagna elettorale prosegue dunque la sua corsa, tra appuntamenti, comizi e perlustrazioni. Dopo Renzi, a Torino, sarà la volta di Beppe Grillo, atteso in data 17 aprile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Davide Bono versus Renzi: "Sabato sarà una sfida a distanza"

TorinoToday è in caricamento