Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Elezioni Regionali Piemonte

Affluenza bassissima alle 12 per le elezioni regionali del Piemonte

Rispetto a quattro anni fa alle urne si sono recati molti meno piemontesi. Il dato è impietoso se confrontato con il 2010, ma c'è tempo fino alle ore 23

Seggi aperti dalle ore 7 di questa mattina, ma ancora pochi piemontesi si sono recati a votare. L'affluenza registrata a mezzogiorno è in netto calo rispetto all'ultima tornata elettorale per le elezioni regionali, nonostante quattro anni fa si votasse in due giorni e non in uno solo.

Alle ore 12 hanno espresso la propria preferenza il 19,69% degli aventi diritto al voto. Una percentuale davvero bassa, ancora più in calo se si guarda il capoluogo, in cui appena il 16,51% si sono recati alle urne. Nel 2010 alla stessa ora il dato registrato era del 34,28%.

Hanno già votato invece i sei candidati presidente. Il primo è stato Sergio Chiamparino (appoggiato da Pd, Sel, Idv, Scelta Civica, Moderati e Chiamparino per il Piemonte) che alle 9.30 ha fatto la sua apparizione nel seggio di via Sant'Ottavio. A seguire hanno espresso la propria preferenza anche Mauro Filingeri (L'altro Piemonte a Sinistra) alle 11 e Davide Bono (Movimento 5 Stelle) poco prima di mezzogiorno. Tre dei sei candidati presidenti hanno invece votato fuori Torino: Gilberto Pichetto (sostenuto da Forza Italia, Lega Nord, Destra Unite, Grande Sud Azzurri Italiani, Pensionati, Verdi Verdi, Civica per il Piemonte) si è recato presso il seggio di Biella, Guido Crosetto (fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale) a Marene e Enrico Costa (NCD-Udc) a Mondovì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affluenza bassissima alle 12 per le elezioni regionali del Piemonte

TorinoToday è in caricamento