Venerdì, 17 Settembre 2021
Elezioni Politiche 2013

Elezioni 2013 | Cattaneo candidato al Senato, limiterà le presenze regionali

Il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, candidato come numero due al Senato per Fratelli d'Italia, in campagna elettorale limiterà le proprie presenze istituzionali all'indispensabile

Il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Valerio Cattaneo, anticipa la mozione che si dovrà discutere la prossima settimana aula. Il Pd ha infatti ufficialmente chiesto l'autosospensione dei membri della Giunta regionale che sono candidati alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio.

Cattaneo, candidato al Senato per Fratelli d'Italia, ha deciso che per tutta la durata della campagna elettorale limiterà le proprie assenze istituzionali all'indispensabile. Questo a prescindere da quel che deciderà l'aula la prossima settimana. "Nell'ufficio di presidenza del Consiglio regionale - ha spiegato il presidente del Consiglio regionale nella riunione dei capigruppo - non esistono precedenti di autosospensione. Però per quanto mi riguarda limiterò al minimo indispensabile la presenza istituzionale a eventi esterni".

Uno degli eventi a cui però non può mancare è la messa in ricordo di Giovanni Agnelli che si celebra questa mattina al Duomo di Torino. Sarà presente anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. "E' una situazione nella quale la mia assenza sminuirebbe il ruolo del Consiglio regionale del Piemonte, ma mi farò sostituire dal vicepresidente Roberto Placido ogni volta in cui sarà possibile".

Come detto, la decisione di Cattaneo esula da quella che sarà la discussione in Consiglio regionale sulla mozione presentata dal Pd. Come il presidente Cattaneo, anche gli altri due membri dell'ufficio di presidenza di Palazzo Lascaris che sono candidati alle prossime elezioni, Fabrizio Comba e Lorenzo Leardi applicheranno la stessa decisione di limitare le presenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2013 | Cattaneo candidato al Senato, limiterà le presenze regionali

TorinoToday è in caricamento