Elezioni Politiche 2013

Polemica in casa Gtt. "Troppi autisti ai seggi, passeranno meno mezzi"

Mezzi pubblici ridotti del 15-20%, tra domenica e lunedì a Torino, a causa degli impegni ai seggi elettorali, come rappresentanti di lista, di ben 1.100 dipendenti, di cui oltre 700 autisti di tram e autobus

Tra oggi e domani (domenica e lunedì) i mezzi pubblici torinesi saranno ridotti del 15-20% a causa del servizio di molti autisti nei seggi elettorali come scrutatori, presidenti di seggio e rappresentanti di lista.

A nulla è servito dunque l'appello lanciato da Gtt ai partiti politici, soprattutto per quanto riguarda i rappresentanti di lista, di cui si calcola che su 1.100, 700 siano proprio autisti di pullman o tram. L'unica cosa che l'azienda di trasporti pubblici può fare è ridurre le corse in questi due giorni. A norma di legge, infatti, la partecipazione ai seggi elettorali non può essere limitata dalle aziende.

- La diretta delle elezioni politiche in Piemonte

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica in casa Gtt. "Troppi autisti ai seggi, passeranno meno mezzi"

TorinoToday è in caricamento