Martedì, 21 Settembre 2021
Elezioni comunali 2021 Mompantero

Osvaldo Napoli lancia la sfida ai no tav, sindaco a Mompantero: "Ma non sono un candidato contro"

Fa parte del partito di Giovanni Toti

Ha deciso di giocare in casa dei no tav. Osvaldo Napoli, l'ex deputato di Forza Italia e attuale consigliere comunale a Torino, ha accettato la candidatura a sindaco di Mompantero, uno dei Comuni simbolo della battaglia contro l'alta velocità. "La politica rimane l’unico e il migliore terreno per superare i contrasti e le divisioni", ha scritto in un post sulla propria pagina facebook. 

È così Osvaldo Napoli tenta il colpo grosso, diventare sindaco di un Comune no tav per ribaltare la posizione dell'amministrazione comunale. "Ho accettato con entusiasmo di candidarmi sindaco nel Comune di Mompantero, cioè in quell’area dove più forti sono risuonate in questi anni le ragioni dei No Tav. La mia non è una sfida a quel movimento. Mi candido perché sono convinto, dopo tanti anni di battaglie, che la politica rimane l’unico e il migliore terreno per superare i contrasti e le divisioni, appianare le divergenze e portate ogni persona a guardare avanti per cogliere quanto di buono e di valido c’è nelle ragioni di tutti", scrive sul proprio profilo social.

Secondo Napoli, che oggi milita in Coraggio Italia il movimento di Giovanni Toti, Mompantero soffre una condizione di isolamento fisico, accentuata dalla scarsità di risorse economiche che servirebbero a migliorare le infrastrutture e pianificare il rilancio turistico del territorio. 

"Non sono candidato 'contro' qualcuno o contro qualcosa. Sono candidato 'per' lo sviluppo di un turismo eco-sostenibile, per portare Mompantero nel grande piano di digitalizzazione previsto dal Pnrr, per accedere alle risorse previste dal piano di risarcimento del governo per le aree interessate dalla Tav. Sono convinto che le persone siano stanche delle guerre ideologiche e desiderose invece di costruire qualcosa di utile e positivo per se e i propri figli. La gente non ama più la politica costruita con la testa rivolta all’indietro. C’è fame di futuro e il futuro si costruisce senza divisioni e senza pregiudizi", conclude Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osvaldo Napoli lancia la sfida ai no tav, sindaco a Mompantero: "Ma non sono un candidato contro"

TorinoToday è in caricamento