rotate-mobile
Elezioni comunali 2016 Centro / Piazza della Repubblica

La carica di Salvini sulla Lega Nord: "Ruspe contro centri sociali e campi rom"

Il segretario federale della Lega Nord pronto a sostenere Morano: "Necessario mandare a casa Fassino"

Qualche lancio di pomodori, qualche fischio. Alle provocazioni il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, a Torino per sostenere la candidatura di Alberto Morano, ha risposto con baci e sorrisi. Proponendo la Lega Nord alla guida del Comune. “Verrebbero prima gli italiani e si andrebbe con le ruspe per eliminare i campi rom e i centri sociali. E fare al loro posto parchi giochi per i bambini”

A qualche metro di distanza dal comizio di Salvini in zona Porta Palazzo, sotto il controllo delle forze dell'ordine, qualche decina di contestatori di area antagonista. “In un mercoledì come tanti dobbiamo disturbare decine e decine di poliziotti e carabinieri per quattro ragazzi dei centri sociali”.

Quanto alle polemiche degli scorsi giorni tra Salvini e Morano, che in un dibattito pubblico aveva lodato l'operato del sindaco Piero Fassino sulla gestione dell'immigrazione, Salvini ha detto: “Abbiamo scelto un candidato indipendente con cui andiamo d'accordo al novanta per cento, poi giustamente ogni uomo ha la sua idea”. E in caso di ballottaggio… “Non inviterò, neanche sotto tortura, a votare il Pd. Il mio obiettivo è mandare a casa Renzi e Fassino".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica di Salvini sulla Lega Nord: "Ruspe contro centri sociali e campi rom"

TorinoToday è in caricamento