Elezioni comunali 2016

L'aspirante sindaco Napoli: "Voglio un rapporto stretto con i torinesi"

Sulla polemica con la Lega: "La mia priorità è che la coalizione di centrodestra resti unita"

Osvaldo Napoli (foto Torinotoday)

"Se divento sindaco, riceverò un intero giorno alla settimana, e senza appuntamento, i cittadini". Vuole un rapporto nuovo con i torinesi, e basato sulla quotidianità, Osvaldo Napoli, il candidato sindaco di Forza Italia e, malgrado le polemiche degli ultimi giorni, della coalizione di centrodestra. 

E questo rapporto diventerà più stretto già a partire dal mese di aprile quando, grazie alla comparsa di molti gazebo in centro città e soprattutto nelle periferie, verrà chiesta l'opinione - e non saranno rifiutati eventuali suggerimenti - dei cittadini in merito agli argomenti su cui punterà l'aspirante nuova amministrazione per rilanciare Torino.

Un'idea, quella di istituire le primarie sul programma, del coordinatore del Club Forza Silvio e del programma elettorale di Forza Italia Mino Giachino, di Osvaldo Napoli e del coordinatore regionale di Forza Italia Roberto Rosso che ha precisato: "Questa è un'iniziativa di Forza Italia ma saremo ben lieti di coinvolgere gli alleati del centrodestra". 

Ci si concentrerà sulla sicurezza, sul decoro della città e il rilancio delle periferie spesso dimenticate, sulla riduzione delle tasse e soprattutto sull'occupazione. "Con un 44,2% di disoccupazione giovanile, un reddito procapite più basso rispetto alla media nazionale italiana e una famiglia povera su dieci - ha precisato Napoli, attuale sindaco di Valgioie - a Torino è fondamentale creare nuove iniziative lavorative". 

Ma per avere risultati alle prossime amministrative, l'importante è che la coalizione di centrodestra resti coesa: "Non vorremmo fare nessun regalo a Piero Fassino: se fossimo stati più uniti avremmo già raggiunto risultati ottimi a livello nazionale " ha specificato Napoli.

E in merito alle recenti polemiche, sui dissapori con la Lega Nord a proposito della sua candidatura, specifica quali sono le sue priorità: "In tanti anni di giunta con la Lega Nord non ho mai avuto nessun tipo di problema - ha ribadito -: io voglio che la coalizione resti unita, ovviamente nel momento in cui anche gli alleati hanno la mia stessa priorità. Qualora si dovesse trovare un valore aggiunto in termini di consenso comune, sarei anche disposto a sedermi attorno a un tavolo e discuterne".  

Tuttavia Napoli non risparmia una frecciatina al candidato di centrodestra spinto dal leader del Carroccio Matteo Salvini: "Io voglio essere vicino a tutta la gente - ha concluso - e mi auguro che anche qualche personaggio che fa il notaio (Alberto Morano, ndr) abbia il coraggio di farsi un giro nelle periferie, nelle carceri e nelle zone più in degrado di Torino".  

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aspirante sindaco Napoli: "Voglio un rapporto stretto con i torinesi"

TorinoToday è in caricamento