La storia, ballottaggio Fassino-Appendino: 15 anni dopo Chiamparino-Rosso

L'ultimo ballottaggio a Torino si registra nel 2001 quando a sfidarsi furono Sergio Chiamparino e Roberto Rosso

Conto alla rovescia per la nomina del prossimo sindaco di Torino che sarà in carica fino al 2021. Come ha ribadito più volte Chiara Appendino, la candidata del Movimento 5 Stelle, è un risultato storico questo ballottaggio perché arriva dopo 15 anni dall’ultimo. 

Nel 2001 a sfidarsi furono Sergio Chiamparino per il centrosinistra e Roberto Rosso per il centrodestra. Il sindaco uscente era Valentino Castellani. Nel 2001 il testa a testa al primo turno fu serrato e la distanza tra i due candidati sotto il punto percentuale.

Il 13 maggio 2001 finì con il 44,9% per Chiamparino (269.435 preferenze) contro il 44,4% di Rosso (266.704 voti). Meno di 3mila voti di differenza.

Al primo turno tra Fassino e Appendino invece, come noto, è stata un’altra storia. Il 41,84% dei consensi a Fassino (160.023 voti) contro il 30,92% per Appendino (118.273 preferenze). Undici punti di scarto.

Il 27 maggio 2001 la forbice tra Chiamparino e Rosso si allargò e finì con il 52,8% dell’esponente del centrosinistra contro il 47,2% del candidato di Forza Italia.

Oggi, 19 giugno 2016, si apre e si chiude un nuovo capitolo: lo scrutinio inizierà alle 23 e intorno alle tre di notte Torino potrà conoscere il nome del sindaco che guiderà la città fino al 2021.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento