Domenica, 26 Settembre 2021
Elezioni Grugliasco 2012

Elezioni 2012 Grugliasco: i candidati sindaci si confrontano sull'acqua

Si è tenuto lo scorso 16 Aprile il primo confronto organizzato dal “Comitato Acqua Pubblica” cittadino tra i 5 candidati Sindaco per le prossime elezioni Amministrative di Grugliasco

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Si è tenuto lo scorso 16 Aprile il primo confronto organizzato dal “Comitato Acqua Pubblica” cittadino tra i 5 candidati Sindaco per le prossime elezioni Amministrative di Grugliasco. Le quattro domande riguardavano l'impegno dei futuri sindaci sul tema dell'acqua pubblica, l'applicazione del Referendum 2011, la modifica dello Statuto Comunale, SMAT e privatizzazioni.

Solo tre i Candidati Sindaco presenti: Alessandro di Pierro (Movimento 5 Stelle) Mariano Turigliatto (Grugliasco Democratica) e Giorgio Bernardinello (Lega Nord Bossi). Il candidato del PD non era presente, ed è stato rappresentato dall'attuale Assessore all'ambiente Petrucci (SEL). Nessuno per il PDL.

La posizione della Lega risulta incomprensibile. Ne emergono molte parole e pochissimi contenuti. Ancor peggiore è l'intervento dell'Assessore Petrucci, che parla per conto di SEL e non della coalizione. E' facilmente comprensibile, considerando che ben 8 partiti sostengono Montà con idee diverse l'uno dall'altro: basti pensare che persino l'UDC fa parte di quest'accozzaglia. Ci chiediamo l'utilità della sua presenza, visto il suo interloquire a livello personale.

Alessandro Di Pierro, candidato del Movimento 5 Stelle che un anno fa ha collaborato con il Comitato per diffondere le informazioni sul referendum ai cittadini grugliaschesi, ha evidenziato l'assoluta necessità del rispetto dei quesiti referendari: “Incredibile tra l'altro che una mozione votata all'unanimità non sia stata portata avanti". L'imbarazzo degli attuali consiglieri presenti in aula era palpabile.

Di Pierro ha aggiunto, a proposito delle privatizzazioni che il Comune di Torino vuole attuare: “Il Comune di Torino privatizzando calpesta ancora una volta la volontà dei cittadini che si sono espressi il 12-13 giugno e lo fa una giunta di sinistra che sul referendum ha voluto mettere il cappello. Vogliono fare cassa privando i torinesi, e di conseguenza i comuni limitrofi, del controllo su servizi basilari come trasporti e rifiuti. Invitiamo i cittadini grugliaschesi, venerdì 20 Aprile ore 20.45 Cascina Marchesa - Coso Vercelli 147, a partecipare ad una serata che spiegherà cosa potrebbe succedere a seguito delle privatizzazioni.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2012 Grugliasco: i candidati sindaci si confrontano sull'acqua

TorinoToday è in caricamento