Domenica, 19 Settembre 2021
Elezioni Comunali 2012 Provincia di Torino

Elezioni Comuni provincia Torino 2012: voto disgiunto, come funziona?

Il 6 e 7 maggio 2012 si voteranno le elezioni amministrative in diversi Comuni della Provincia di Torino. E' previsto il voto disgiunto, cioè si può votare per un candidato sindaco e per una lista a lui non associata

Tra pochi giorni, il 6 e 7 maggio, molti comuni della Provincia di Torino andranno al voto per quanto riguarda le elezioni amministrative. Si voterà per il rinnovo dei Consigli comunali e per la scelta del sindaco.

Nei Comuni con oltre 15.000 abitanti è previsto che si posso votare con il voto disgiunto. Ma cos'è? Vediamolo in dettaglio.

Ogni candidato sindaco è associato ad una lista. E' possibile che l'elettore voglia esprimere la propria preferenza ad un candidato in particolare, ma non voglia dare un voto anche alla lista che lo sostiene. Cosa può fare allora l'elettore? Grazie al voto disgiunto può crocettare il candidato sindaco che preferisce e allo stesso tempo crocettare anche una lista non collegata al candidato sindaco, esprimendo così due preferenze, entrambe valide.

Entriamo ancor di più nel particolare sulle tre opzioni che ha l'elettore:

1- L'elettore può crocettare solamente il riquadro con il nome e cognome del candidato sindaco, dando la preferenza solo a lui e a nessuna lista.

2- L'elettore può crocettare solo una lista. In questo caso la preferenza va alla lista e al candidato sindaco associato.


3- L'elettore può, come spiegato prima, crocettare la casella con nome e cognome di un candidato sindaco e crocettare ancora una lista non collegata al candidato sindaco a cui è data la preferenza. Il voto andrà a entrambi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Comuni provincia Torino 2012: voto disgiunto, come funziona?

TorinoToday è in caricamento