Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Elezioni regionali 2014: per i piemontesi la lotta è fra Chiamparino e Crosetto

Chiamparino per il centrosinistra e Crosetto per il centrodestra: questo il risultato del sondaggio Swg commissionato dai Fratelli d'Italia sulla base della conoscenza e della fiducia concessa ai candidati da parte di 900 piemontesi

Con le elezioni regionali alle porte si aprono i toto-preferenze. Per il centrosinistra emerge un unico nome che è quello di Sergio Chiamparino, conosciuto dai torinesi ormai da diversi anni, un nome ed una garanzia. Sul versante di centrodestra, però, i possibili competitori sono tanti.

Il sondaggio Swg commissionato da Fratelli d'Italia-An evidenzia una preferenza netta per Guido Crosetto, unico vero candidato in grado di tenere testa all'ormai collaudatissimo ex sindaco Sergio Chiamparino. Il sondaggio è stato effettuato su un campione di 900 piemontesi che sono stati chiamati a valutare il grado di fiducia, di sfiducia e di conoscenza di ogni singolo candidato. A tal proposito, secondo quanto emerge dal sondaggio, Crosetto risulterebbe addirittura secondo, dopo Cota, per grado di conoscenza. Quanto a quest'ultimo, i dati lo vogliono completamente fuori dal gioco elettorale.

Tra gli altri candidati di centrodestra possibili, una buona posizione l'ha ottenuta Claudia Porchietto, assessore del Lavoro, in terza posizione. Discreta anche la percentuale di Michele Coppola, assessore della Cultura che, con il 26% di preferenza batte addirittura il gioiellino di Forza Italia Gilberto Pichetto, anche se la sua strada è tutta in salita, soprattutto dopo il via libera concesso dal Cavaliere. Un versante, quello di centrodestra che dovrà pensare come utilizzare al meglio le proprie campagne elettorali per battere Chiamparino. Sempre che la scelta non ricada, poi, nelle mani di Berlusconi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali 2014: per i piemontesi la lotta è fra Chiamparino e Crosetto

TorinoToday è in caricamento