Elezioni, il Tar boccia la sospensiva: a Mappano si vota

Borgaro e Leiní avevano chiesto il blocco delle elezioni per i danni economici che potrebbero generarsi a loro carico

Il Tar del Piemonte ha sciolto le riserve: l'11 giugno a Mappano si voterà. Dunque nascerà il nuovo comune. È stata respinta dunque la richiesta di sospensiva cautelativa da parte dei comuni di Borgaro e Leiní che chiedevano il blocco delle elezioni, per i danni economici che la nascita di Mappano come comune, inevitabilmente genererà alle due municipalità.

In realtà i ricorsi resteranno in piedi ma verranno discussi quando ormai il nuovo comune sarà operativo. E si voterà anche a Caselle dove la tornata elettorale era rimasta in bilico proprio a causa dell'incertezza relativa a Mappano che ora ha ufficialmente divorziato da Borgaro, Leiní, Settimo e appunto Caselle. 

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento