Elezioni, il Tar boccia la sospensiva: a Mappano si vota

Borgaro e Leiní avevano chiesto il blocco delle elezioni per i danni economici che potrebbero generarsi a loro carico

Il Tar del Piemonte ha sciolto le riserve: l'11 giugno a Mappano si voterà. Dunque nascerà il nuovo comune. È stata respinta dunque la richiesta di sospensiva cautelativa da parte dei comuni di Borgaro e Leiní che chiedevano il blocco delle elezioni, per i danni economici che la nascita di Mappano come comune, inevitabilmente genererà alle due municipalità.

In realtà i ricorsi resteranno in piedi ma verranno discussi quando ormai il nuovo comune sarà operativo. E si voterà anche a Caselle dove la tornata elettorale era rimasta in bilico proprio a causa dell'incertezza relativa a Mappano che ora ha ufficialmente divorziato da Borgaro, Leiní, Settimo e appunto Caselle. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

Torna su
TorinoToday è in caricamento