Elezioni comunali 2011

Sindaco, i "Verdi Verdi" appoggiano Fassino. Ghigo: "Un gesto di debolezza"

Il piccolo partito ambientalista, storicamente vicino al centrodestra, appoggia a sorpresa la candidatura di Piero Fassino. Malumore nel Pdl, Enzo Ghigo attacca: "Non vinceranno al primo turno"

I Verdi Verdi, partito ambientalista storicamente vicino alle posizioni del centrodestra, ha deciso a sorpresa di sostenere a Torino la candidatura a sindaco di Piero Fassino. Lo ha annunciato il leader del piccolo partito, Maurizio Lupi: "Crediamo sia il candidato che dal punto di vista ambientale abbia il programma più utile per il futuro della città". Alle regionali dello scorso anno i Verdi Verdi avevano appoggiato il leghista Cota, portando a casa 34 mila voti. "Ci siamo presentati agli elettori in quella coalizione -continua Lupi - quindi riteniamo di dover restare nella medesima posizione. Certo, su alcune tematiche soprattutto di tipo ambientale avremo un atteggiamento meno legato ai doveri di coalizione".

Dal Pdl non sembrano gradire la notizia del cambio di coalizione del partito ambientalista, che a Torino ha sempre conquistato un numero di voti rilevante. Ma il coordinatore regionale del Pdl, Enzo Ghigo, durante l'inaugurazione della sede elettorale di Coppola, commenta: "La campagna elettorale del nostro candidato Michele Coppola sta dando i suoi risultati, tanto che Fassino ha deciso di allearsi con i Verdi Verdi di Lupi per la paura di perdere. È paradossale - aggiunge Ghigo - che un candidato sindaco che sostiene di avere il 57% delle preferenze si allei proprio con la Lista dei Verdi-Verdi che, con il ricorso presentato dall'ex governatrice Bresso, il centrosinistra voleva estromettere, solo un anno fa". "Questo accordo rappresenta un gesto di estrema debolezza del centrosinistra e di Fassino il quale, sapendo di non poter vincere al primo turno, viene a fare campagna acquisti nella nostra area -  dice Carlo Giacometto coordinatore a Torino del Pdl - hanno una gran paura del ballottaggio, appuntamento che noi non mancheremo per giocarci la vittoria finale".


Giancarlo Quagliotti
, coordinatore politico della campagna elettorale di Piero Fassino, circa le dichiarazioni dell'onorevole Ghigo, rileva invece come "la scelta dei Verdi-Verdi di sostenere la candidatura di Piero Fassino a sindaco di Torino, evidenzi ulteriormente la crisi del centrodestra, mentre le politiche ambientaliste del centrosinistra raccolgono consensi ben oltre il proprio schieramento". "Quanto alle presunte debolezze e preoccupazioni per l'eventuale ballottaggio chiude Quagliotti -  il consenso di cui gode la candidatura di Piero Fassino, registrabile in ogni momento d'incontro con i cittadini, ci conforta circa un ampio e positivo risultato il prossimo 15 e 16 maggio". Ieri Fassino è stato al mercato di Porta Palazzo, dove ha incontrato cittadini e commercianti del quartiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco, i "Verdi Verdi" appoggiano Fassino. Ghigo: "Un gesto di debolezza"

TorinoToday è in caricamento