Elezioni comunali 2011

Flop La Ganga, pochi voti per l'ex fedelissimo di Craxi

L'ex socialista, inserito tra le polemiche nella lista Pd, è 23/o nella graduatoria: ha raccolto 765 preferenze mentre per entrare nei 16 seggi ne avrebbe dovuto raccogliere almeno 1.078

La sua presenza nella lista del Partito Democratico alle comunali torinesi aveva sollevato più di una polemica. Giusy La Ganga non ce l'ha fatta a tornare in Sala Rossa. Solo 23/o nella graduatoria del Pd, l'ex segretario socialista del Psi torinese, si vede la strada sbarrata anche in eventuali 'ripescaggi' se alcuni dei candidati che gli sono davanti verranno nominati assessori. In città La Ganga, ex fedelissimo di Bettino Craxi, ha raccolto 765 preferenze, mentre per entrare nei 16 seggi ne avrebbe dovuto raccogliere almeno 1.078. Il miglior piazzamento l'ha conseguito in Barriera di Milano dove ha raccolto 122 consensi che gli sono valsi il 12/o posto nel Pd nella circoscrizione 6; il peggiore per La Ganga, invece, è venuto dal Lingotto, dove è stato il 29/o tra i votati nel Pd, con 29 preferenze. Risultato negativo anche a Mirafiori Sud, all'altra periferia cittadina, dove l'ex segretario cittadino del Psi è stato 26/o nel Pd con 19 voti.

Sono stati i Moderati, a sorpresa seconda forza politica per numeri di voti nella coalizione di sostegno a Fassino, ad avere a Torino il consigliere più preferenze: è Gabriele Moretti, arrivato a quota 3.329, oltre 800 di vantaggio sul più votato nel Pd, Stefano Gallo, 2.415.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flop La Ganga, pochi voti per l'ex fedelissimo di Craxi

TorinoToday è in caricamento