Elezioni comunali 2011 Centro / Piazza Carlo Felice

Berlusconi contestato a Torino, la polizia carica i manifestanti

Il Premier è giunto a Torino per sostenere la candidatura di Coppola. Centri sociali, No Tav, sindacalismo di base e Sinistra Critica hanno manifestato in Piazza Carlo Felice. Denunciato un 30enne per lancio di oggetti pericolosi

Quello di lunedì sera a Torino è un "blitz" di poche ore. Silvio Berlusconi è arrivato al Principi di Piemonte per sostenere la candidatura alle elezioni comunali di Michele Coppola. Per finanziare la campagna elettorale del Pdl imprenditori, politici e amministratori pagheranno 500 euro per sedere a tavola con il Premier. A quanto pare, il numero di richieste è superiore ai posti disponibili, per Berlusconi sarà un "tutto esaurito".

Le forze dell'ordine temevano contestazioni proprio davanti all'hotel in cui si svolgerà la cena Pdl. E così è stato. Applausi ma soprattutto fischi a Torino per il premier Silvio Berlusconi, giunto nel tardo pomeriggio per la presentazione del candidato sindaco del centrodestra, Michele Coppola. Sceso dall'auto davanti al Principi di Piemonte, Berlusconi ha salutato alcuni simpatizzanti del Pdl che lo hanno applaudito, sventolando bandiere del Pdl.

A pochi metri di distanza, dietro transenne e le camionette della Polizia, un gruppo di contestatori ha fischiato e gridato "buffone, buffone" e "dimettiti". Sono più di un centinaio le persone che stanno contestando il premier in piazza Carlo Felice. Si tratta di rappresentanti e simpatizzanti del Popolo Viola, Rifondazione, Cub, No Tav e Giovani del Network Antagonista. L'obiettivo di una parte dei manifestanti è di avvicinarsi all'hotel non lontano da piazza Carlo Felice, ma le forze dell'ordine stanno presidiando tutte le vie di accesso. In piazza intonati anche slogan contro l'intervento militare in Libia.

La carica della polizia è arrivata improvvisamente da via Roma, quando alcuni manifestanti hanno lanciato oggetti e bottiglie verso lo schieramento di forze dell'ordine. I tafferugli sono durati solo pochi minuti. Un agente è stato ferito a un occhio.

L'unico denunciato a piede libero é F.I., 30 anni, originario di Aosta, per il quale sono state configurate le ipotesi di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lancio di oggetti pericolosi.  La manifestazione è continuata fino a tarda serata, ma ad animarla nella parte finale sono stati solo i centri sociali del Network antagonista. "Io e il mio gruppo - ha detto Elena Saita, del Popolo Viola - ce ne siamo andati quando abbiamo visto che cominciava il lancio di uova, fumogeni e oggetti contro le forze dell'ordine. Il nostro obiettivo sono le dimissioni di Berlusconi, non la rissa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi contestato a Torino, la polizia carica i manifestanti

TorinoToday è in caricamento