Politica Centro / Via Lascaris, 4

Scuola, l'affondo di Grimaldi: "Vietate di tornare a scuola ai docenti no-vax"

La Regione: "Entro settembre tutti gli studenti con almeno una dose"

Docenti e personale scolastico no-vax non siano ammessi a scuola il prossimo anno scolastico. È l'appello lanciato da Marco Grimaldi, consigliere regionale di Liberi Uguali Verdi, per scongiurare un nuovo anno di didattica a distanza per gli studenti piemontesi. 

"Chi fra il personale scolastico non si è ancora prenotato per il vaccino va più che incentivato: ai docenti determinati a non vaccinarsi va impedito di recarsi nelle strutture scolastiche e incontrare i ragazzi, altrimenti la riapertura delle scuole resterà in forse per migliaia di ragazzi che hanno pagato in termini psicologici e formativi un anno di pandemia trascorso a casa con la didattica a distanza", ha spiegato Grimaldi.

"Io non sono per licenziarli per forza, se il Ministero li vuole pagare per stare a casa, facciano pure. Per me per motivi sanitari non possono entrare a scuola", specifica Grimaldi. 

Se l'ingresso a scuola sarà vietato ai docenti no-vax non è ancora dato saperlo, ma la Regione Piemonte, assicura l'assessore alla Sanità Luigi Icardi, entro metà settembre vaccinerà - almeno con la prima dose - tutti gli studenti compresi tra i 12 e i 19 anni. "L’obiettivo del Piano regionale è che, all'apertura delle scuole, tutta la popolazione dai 12 ai 19 anni e il personale scolastico possa ricevere almeno una dose di vaccino", ha spiegato Icardi rispondendo a un'interrogazione in consiglio regionale dello stesso Grimaldi. 

"Inoltre entro metà settembre", ha continuato l'assessore, "completeremo la vaccinazione della popolazione scolastica organizzando iniziative ad hoc, con l’obiettivo di arrivare al 90% della platea potenziale di personale scolastico vaccinabile". Una risposta che non ha soddisfatto del tutto Grimaldi: "L'Assessore Icardi ha dichiarato che entro metà settembre, all'apertura delle scuole, tutta la popolazione dai 12 ai 19 anni e il personale scolastico riceveranno almeno una dose di vaccino, ma si parla esclusivamente di coloro che hanno aderito alla campagna vaccinale e non basta assolutamente". 

Secondo i dati riportati da Grimaldi cinque Regioni, tra cui il Piemonte, hanno una percentuale di personale scolastico senza alcuna copertura superiore al 25 per cento. Secondo la Progressione del Piano Vaccinale della Regione Piemonte al 15 luglio scorso, risulta che delle 120.000 persone appartenenti a questa categoria 104.322 hanno effettuato la pre-adesione e solo 80.040 hanno effettuato entrambe le dosi di vaccino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, l'affondo di Grimaldi: "Vietate di tornare a scuola ai docenti no-vax"

TorinoToday è in caricamento