rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Borgone Susa

Traffico pesante e sicurezza stradale, "Stop ai tir sulla SS24 e SS25": l'atto provocatorio del sindaco di Borgone di Susa

Dopo il grave incidente occorso ieri

Stop ai tir sulla SS24 del Monginevro e sulla SS25 del Moncenisio. Non è uno scherzo, ma l'atto provocatorio all'insegna della sicurezza stradale del sindaco di Borgone di Susa, Diego Mele, dopo il grave incidente stradale accaduto nella giornata di ieri, giovedì 5 maggio, nel comune di Borgone di Susa sulla SS25, in quel tratto via Abegg.

"Da domani (oggi, ndr) firmerò un'ordinanza che vieterà la circolazione di tutto il traffico pesante sulla SS 24 e, successivamente, sulla SS 25 quale naturale prosecuzione. Questo atto provocatorio, che sono perfettamente conscio potrà essere impugnato dal Prefetto quale rappresentante di un ente sovraoridnato al Comune, spero possa essere utile a smuovere l'opinione pubblica su un tema troppo spesso dimenticato: quello della sicurezza stradale. Quale rappresentante legale dell'ente, sono altresì consapevole delle responsabilità conseguenti alle mie azioni, che si rendono però necessarie al fine di salvaguardare l'incolumità dei miei concittadini.

"Pretendo, inoltre, che il Comune di Borgone Susa partecipi a tutti i tavoli inerenti il Tav e il cantiere ora presente a San Didero - prosegue Mele - e che venga messa al primo posto, quale compensazione, una diminuzione della tariffa del casello autostradale di Borgone per tutti i borgonesi e per tutti gli autotrasportatori che dovranno conferire presso le ditte presenti sul territorio comunale. Purtroppo, in questo senso, le azioni politiche dei comuni della Val di Susa hanno fortemente penalizzato i valsusini: troppo incentrate sulla manifestazione del dissenso al TAV e poco tese alla proposta costruttiva e alla pretesa di compensazioni utili e necessarie. Contestualmente - conclude il primo cittadino di Susa - , verrà richiesto un incontro con l'assessore Regionale ai Trasporti, per capire quali azioni intraprendere nell'immediato, nonchè una convocazione urgente dei vertici di Sitaf e Anas, affinchè si possano evitare ulteriori incresciosi episodi come quello odierno. Tanto era dovuto".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico pesante e sicurezza stradale, "Stop ai tir sulla SS24 e SS25": l'atto provocatorio del sindaco di Borgone di Susa

TorinoToday è in caricamento