menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tav, "Sandro Plano si dimetta": sindaco di Susa nel mirino dei grillini

Il primo cittadino di Susa si è sempre detto contrario alla realizzazione della Tav e oggi ha partecipato a una tavolo sull'argomento con il ministro Delrio

"Il sindaco di Susa Sandro Plano ha tradito il suo mandato e tutti i valsusini. Si dimetta". Le accuse arrivano dritte dritte dai deputati Laura Castelli e Ivan Della Valle del Movimento Cinque Stelle, partito la cui presenza- secondo questi ultimi - non è stata gradita all'incontro odierno svoltosi al Lingotto in occasione dell'Assemblea dell'Anci tra il ministro Delrio e i sindaci della Valle contrari alla linea dell'Alta Velocità Torino-Lione.

Il sindaco Sandro Plano si è, infatti, sempre detto contrario alla realizzazione della Tav e la partecipazione di oggi al tavolo di discussione per l'opera ha rappresentato, per i grillini, motivo di forte diniego. "Per quale ragione Plano ha tradito? Per quanto? A cosa serve un ulteriore tavolo o, ancora peggio, un ulteriore osservatorio se il ministro afferma che l'opera non è in discussione? Forse a far sparire più soldi possibili attraverso le compensazioni?”, si chiedono retoricamente i due deputati piemontesi.

Per Castellani e Della Valle un ulteriore tavolo per la discussione della Tav è completamente inutile se non si punta verso la chiusura definitiva del cantiere e ancora peggio la partecipazione di un sindaco da sempre contrario alla realizzazione dell'opera. “Mai fidarsi di un personaggio con la tessera del Pd in tasca, prima o poi mette davanti gli interessi personali rispetto a quelli di una intera comunità - concludono Castelli e Della Valle -. Noi riteniamo che il sindaco Plano stia tradendo il suo mandato e ne chiediamo le immediate dimissioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento