Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Anna Martina si dimette dagli incarichi per il Comune di Torino

La dottoressa Anna Martina ha rassegnato questa mattina nelle mani del Sindaco Fassino le proprie dimissioni, con effetto immediato e irrevocabile

Anna Martina ha rassegnato le proprie dimissioni. Lo ha fatto questa mattina, lasciando gli incarichi ricoperti fino ad oggi nel Comune di Torino con effetto immediato e irrevocabile. Il sindaco Fassino ha espresso apprezzamento per l’atto di sensibilità manifestato nei confronti dell’Amministrazione comunale e dell’interesse pubblico.

“Ad Anna Martina desidero esprimere un ringraziamento sincero e non formale per la dedizione e la competenza profusa in questi anni, dando atto che – al di là delle vicende che l’hanno condotta alle dimissioni – la dottoressa Martina ha contribuito a significativi successi della Città, dalle Olimpiadi del 2006 alle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Così come analoga passione e professionalità ha profuso in questi mesi dando un forte impulso alle Attività Internazionali della Città”.

Anna Martina, si difende e parla di "campagna mediatica del tutto sproporzionata, con oggettivi intenti inquisitori e talvolta diffamatori, aizzata da un ambiente politico malevolo e malsano". In una lettera inviata agli organi di informazione, Anna Martina spiega nei dettagli le modalità di incarichi al marito e al figlio che da alcuni giorni sono sotto i riflettori. "Non ho mai affidato incarichi a mio marito Walter Barberis - dice - Egli ha ricevuto la proposta di curare la mostra celebrativa del 2011 negli ultimi mesi del 2007 da Paolo Verri e dall'assessore Fiorenzo Alfieri, quando io ero ancora ben distante dall'assumere qualsiasi ruolo alla divisione Cultura del Comune di Torino".

Per quanto riguarda il figlio, la società di cui "è uno di quattro soci, la Puntorec, è una azienda privata basata su capitali privati, che non ha mai goduto di sovvenzioni o finanziamenti pubblici, né altro genere di consimili benefici - dichiara Martina - Iscritta all'albo dei fornitori del Comune di Torino, ha ricevuto insieme con molte altre aziende commesse di fornitura di beni e servizi, rispettando rigorosamente le regole degli affidamenti". "Una sola volta, in assenza di un dirigente responsabile della procedura, ho inavvertitamente firmato io un affidamento sotto soglia alla Puntorec - aggiunge Anna Martina - Errore oggettivamente ascrivibile alla mia responsabilità. Altri due affidamenti sotto soglia hanno osservato le procedure di rito; un ulteriore affidamento è stato deliberato sulla base di un raffronto fra preventivi diversi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anna Martina si dimette dagli incarichi per il Comune di Torino

TorinoToday è in caricamento