Politica

De Tomaso, l'attacco di Buquicchio: "Troppe ombre nella vicenda"

Secondo il capogruppo dell'Idv la Regione dovrebbe presentare un esposto in procura contro la De Tomaso. Il motivo? "27 milioni investiti e zero risultati, anzi 900 dipendenti a casa"

Il capogruppo dell'Idv in Consiglio regionale, Andrea Buquicchio, è tornato a parlare della situazione De Tomaso. “Anche la Regione Piemonte deve valutare la possibilità di fare un esposto in Procura. In tutta questa vicenda ci sono troppe ombre, dunque dovrebbe toccare alla magistratura fare chiarezza".

Il motivo del fallimento della De Tomaso, secondo Buquicchio, è spiegato in due numeri: "27 milioni investiti solo dalla Regione Piemonte e zero risultati ottenuti. Intanto oltre novecento dipendenti restano senza stipendio in attesa di un improbabile nuovo socio orientale che possa portare nuove risorse per l'azienda”.

“Le responsabilità politiche di questa situazione sono evidenti – prosegue Buquicchio – la politica, in perfetta sintonia con il sindacato, ha dato fin troppo credito a Rossignolo, senza mai avanzare un solo dubbio sul cosiddetto piano imprenditoriale presentato per il rilancio della De Tomaso".



Cosa fare adesso? "In questo momento il primo passo da compiere dovrebbe consistere nel convocare in audizione, presso la Commissione regionale sul Lavoro gli amministratori, dal 2009 ad oggi, di Finpiemonte Partecipazioni e Sit Srl. Inoltre penso sia doveroso richiedere alla dirigenza societaria un adeguato rendiconto su come sono stati impiegati i fondi pubblici accordati in questi anni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Tomaso, l'attacco di Buquicchio: "Troppe ombre nella vicenda"

TorinoToday è in caricamento