Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Online il curriculum di Fassino, critiche per come è stato scritto e per l'"inglese"

Il sindaco di Torino ha dovuto compilare, a distanza di tanti anni dall'ultimo, il suo curriculum vitae. Tante le lacune, due penne utilizzate per scriverlo e una "balla", cioè la conoscenza dell'inglese

Da tempo la trasparenza è un'imposizione a cui devono sottostare le amministrazioni comunali e regionali. Tra ciò che i cittadini devono conoscere di chi li amministra c'è anche il passato e il presente: cosa c'è di meglio di un curriculum vitae dunque per saperlo?

E' toccato anche agli eletti e nominati del Comune di Torino, compreso il sindaco Piero Fassino, far mente locale e scrivere il curriculum. Questo sarà anche lunghissimo, ma quello che è venuto fuori e consegnato virtualmente ai cittadini è tutt'altro che soddisfacente.

Scritto con due penne diverse (una blu e l'altra nera), lacunoso in molti incarichi avuti, tra cui quello da ministro del Commercio estero e della Giustizia o da inviato speciale in Birmania per l'Unione Europea, non scrive nulla nel campo dedicato alle esperienze professionali e nessuna competenza viene specificata.

Infine Fassino scrive di conoscere come lingue straniere il francese, lo spagnolo e l'inglese. Sull'inglese ha ironizzato questa mattina il quotidiano libero definendola una "balla spaziale":

"Sul francese e sullo spagnolo non ci si può esprimere, ma sull'inglese invece sì: il fatto che lo conosca è una balla spaziale. Un comune mortale, infatti, quando nel cv scrive di conoscere una lingua è perché quella lingua la padroneggia con particolare dimestichezza e disinvoltura. Eppure nel febbraio del 2014, quando pubblicò su YouTube un videomessaggio (in inglese), in qualità di sindaco di Torino venne sbertucciato ad ogni latitudine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Online il curriculum di Fassino, critiche per come è stato scritto e per l'"inglese"

TorinoToday è in caricamento