Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Bono (M5S): "Cota, manca solo più la Corte di Giustizia Europea"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

E' inaccettabile che la Giunta Cota abbia dato mandato al suo legale, spendendo almeno 5.000 € di soldi pubblici, per ricorrere anche in Cassazione contro la sentenza del Consiglio di Stato che conferma l'annullamento delle elezioni regionali del 2010 pronunciato dal TAR.
Il tutto proponendo un fumoso quanto risibile "difetto di giurisdizione": è noto a tutti che in materia elettorale sono competenti i tribunali amministrativi.

Ciò vuol dire che Cota vuole allungare l'ormai indigesto brodo, facendo rischiare al Piemonte di perdere l'election day con le Europee e cioè buttare al vento almeno 20 milioni di euro.
Cosa dovrà fare di così improrogabile ed urgente Cota, da non poter indire i comizi elettorali?
Rinnoviamo l'appello al TAR a pronunciarsi quanto prima sul nostro Giudizio di Ottemperanza, che rimane ad oggi, al netto delle sparate di un centrosinistra preso di sorpresa, l'unico strumento utile a dipanare la spinosa questione: o Cota convoca le elezioni o vengano i Commissari a convocarla.

Nel frattempo il centrodestra sprofonda nei più ridicoli teoremi complottisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bono (M5S): "Cota, manca solo più la Corte di Giustizia Europea"

TorinoToday è in caricamento