rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Centro / Piazza Castello

Piemonte, oltre un miliardo di euro per costruire 6 nuovi ospedali: due di questi nel torinese

L'assessore regionale ha parlato di "una rete vetusta".

In Piemonte verranno realizzati sei nuovi ospedali, due di questi saranno in provincia di Torino. In totale la spesa complessiva sarà di un miliardo e 285 milioni di euro, di questi 325 verranno spesi per le due strutture del torinese. Il finanziamento è dell'Inail. 

Gli ospedali verranno realizzati a Torino (185 milioni), Ivrea (140 milioni), Vercelli (155 milioni), Savigliano-Saluzzo-Fossano (195 milioni), Alessandria (300 milioni), Cuneo (310 milioni). I territori sono stati individuati, ha riferito l'assessore alla Sanità Luigi Icardi dopo "uno studio sulle necessità ospedaliere" partito circa due anni fa che ha evidenziato "una rete vetusta". 

L'assessore ha aggiunto: "Addirittura alcune strutture risalgono al 1750", la rete è dunque "bisognosa di interventi di impiantistica, antisismici e antincendio. Adeguamenti costosissimi per gestire le moderne esigenze sanitarie che ci ha convinto ad adottare una strategia di rinnovo del patrimonio sanitario". Una decisione che è stata resa ancor più necessaria a seguito della "eccezionale sollecitazione al servizio sanitario che si è dovuta fronteggiare a causa della pandemia".

Le opposizioni in consiglio regionale hanno rilevato la necessità di un "Osservatorio sul grande progetto della sanità che consenta di monitorare adeguatamente l’iter dei lavori". Hanno anche evidenziato come si debba preservare trasparenza e legalità perché questo piano, insieme con quello del 2018, usufruisce di risorse che ammontano a quasi 3 miliardi di euro. "La necessità è quella di predisporre i progetti in tempi rapidi, con efficienza e ascoltando le esigenze dei territori, ma evitando la litigiosità tra i vari enti", hanno concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piemonte, oltre un miliardo di euro per costruire 6 nuovi ospedali: due di questi nel torinese

TorinoToday è in caricamento