menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corteo contro la “Buona Scuola”, bruciata bandiera del Pd dagli studenti

Il gesto ha suscitato la reazione del segretario del Partito Democratico, Davide Gariglio: “Ce la si può prendere legittimamente con i governi ma trovo gravissimo che una bandiera venga bruciata”

Al corteo studentesco di Torino contro la "Buona Scuola" è stata data alle fiamme una bandiera del Pd. Un gesto che ha suscitato la reazione del segretario piemontese del partito, Davide Gariglio, che ha dichiarato: "Bruciare la bandiera del Pd è un gesto violento che squalifica i motivi per i quali gli studenti sono scesi i piazza".

"Ce la si può prendere legittimamente con i governi - ha proseguito Gariglio - ma trovo gravissimo che una bandiera il cui simbolo rappresenta milioni di persone e buona parte della partecipazione democratica di questo Paese venga bruciata". Per Gariglio: "Manifestare ostentando simili gesti toglie credibilità alle motivazioni del corteo, alimentano solo odio e violenza".

Sull'episodio è intervenuta anche l'assessore all'Istruzione, lavoro e formazione professionale della Regione Piemonte, Gianna Pentenero: "Ogni protesta è legittima purché non trascenda nella violenza che è sempre da condannare".

"Prima di attaccare la legge - ha consigliato l'assessore - bisognerebbe studiarla e approfondirla meglio, perché credo ci siano molto aspetti che possono essere apprezzati anche dagli studenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento