Politica Centro

Cooperativa Sole: "Che fine hanno fatto i finanziamenti Inpdap?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Sono passati 17 anni e per la cooperativa Sole, oltre al danno, è praticamente rimasta quasi la beffa. Da oggi le 36 famiglie sono scese in piazza con un presidio fisso. Il presidente della cooperativa, Enrico Violano, ha iniziato uno sciopero della fame per attirare l'attenzione, finora inascoltata, delle istituzioni.

In sintesi, nel 1995 la cooperativa inizia a costruire 36 alloggi di edilizia convenzionata destinati alle Forze dell'Ordine a Settimo Torinese. L'Inpdap stanzia 10miliardi di vecchie lire, in realtà eroga solo 7miliardi e mezzo. Una situazione che mette in crisi le famiglie, costrette ad anticipare la somma chiedendo mutui e pagando forti interessi.

Nonostante le promesse delle varie istituzioni e l'impegno del Ministero delle Infrastrutture, i soci non hanno ricevuto, ad oggi, nessun contributo risarcitorio. Una delegazione è stata ricevuta dal Prefetto, che si è impegnato ad attivarsi con le autorità competenti.

Nella delegazione, oltre al presidente Enrico Violano, al segretario Ugl Luca Panzanella e ad alcuni rappresentanti del comune di Settimo Torinese, era presente il consigliere comunale di Torino Libera Ferdinando Berthier. Il Capogruppo, oltre a comunicare il proprio interessamento alla vicenda, ha presentato oggi un Ordine del Giorno che sarà discusso nel primo Consiglio utile, dove si chiede che il Sindaco si attivi presso il Ministero delle Infrastrutture affinchè sia avviata la procedura di risarcimento nei confronti della Cooperativa o sia aperto un contenzioso con l'Inpdap per la restituzione del mancato finanziamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperativa Sole: "Che fine hanno fatto i finanziamenti Inpdap?"

TorinoToday è in caricamento