rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica Centro / Via Lascaris

Rivoluzione nel turismo montano: la Regione vuole portare i turisti in vetta con l'elicottero

Opposizione all'attacco

È arrivato questa mattina, mercoledì 24 novembre, in consiglio regionale il testo di legge che dovrebbe introdurre gli eliski in Piemonte. Il testo di legge è il frutto del compromesso che maggioranza e opposizione hanno trovato sulle proposte di legge presentate da Lega e Partito Democratico. 

Il punto più dibattuto è quello che riguarda l'introduzione dell'eliski che sarà autorizzato in sette comuni piemontesi e permesso anche nei giorni festivi. La proposta di legge mira a introdurre, tramite l'utilizzo di eliski, elitaxi ed elibike, la possibilità di effettuare voli in elicottero per trasportare i turisti in quota. I Comuni interessati dalla proposta sono Alagna, Formazza e Macugnaga nel Vco, più Sauze d'Oulx, Cesana, Sestriere e Sauze di Cesana. 

"L'eliski è una pratica che fa del Piemonte una unicità a livello europeo, di altissima qualità", spiega il leghista Valter Marin, relatore di maggioranza della proposta di legge sugli sport montani, "Dal confronto con le minoranze è scaturito il divieto in alcune giornate festive, che saranno riservate a chi fa sci-alpinismo e va con le racchette da neve".

"Con la proposta di legge sull'eliski e il turismo montano andiamo ad allargare le maglie dello sfruttamento della montagna in modo preoccupante", ha spiegato Daniele Valle, relatore di minoranza del provvedimento, "non possiamo dirci soddisfatti del fatto che si sia aperto ai giorni festivi, anche se registriamo il positivo tentativo di venirci incontro prevedendo alcuni giorni di divieto". Sull'elitaxi maggioranza e opposizione hanno raggiunto un compromesso per il quale il trasporto sarà consentito solo ad anziani e disabili. 

"La discussione sull’eliski è tra le più ridicole mai udite in Aula", ironizza Marco Grimaldi di Liberi Uguali Verdi, "Lega e soci si comportano come quei neoarricchiti che vogliono a tutti i costi comprarsi la macchina più grossa, piazzare una bella statua con fontana in cortile. Il mondo chiede difesa della biodoversità e verdure stagionali? Beh, i leghisti sono fermi agli anni ‘80: pasta con vodka e panna, e vacanze di Natale in elisky a Sauze".

"Una attività in totale contrasto con tutti i principi di sostenibilità, turismo dolce, rispetto della natura e dell’ambiente. Come al solito Lega e centrodestra guardano ad un modello di turismo e di economia superati dalla storia e dal dibattito mondiale", spiega Sarah Disabato del Movimento 5 Stelle, "Portare gli elicotteri in quota, con conseguenti effetti negativi a livello faunistico e di inquinamento acustico, non è per nulla conciliabile con la promozione turistica del nostro territorio".

Giorgio Bertola del Movimento 4 Ottobre ha detto: "È passata una mediazione sulla quale non siamo d’accordo. Nonostante le migliorie apportate l'eliski resta un problema che altre realtà, come Trento e Bolzano, non contemplano neppure". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione nel turismo montano: la Regione vuole portare i turisti in vetta con l'elicottero

TorinoToday è in caricamento