La Regione Piemonte approva un piano quadriennale per lo smaltimento dell'amianto

Il provvedimento è arrivato in aula dopo l'approvazione da parte della Commissione "Ambiente". Trenta milioni per bonifiche, raccolta rifiuti e censimento

Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato all'unanimità il Piano Amianto da 30 milioni proposto dalla Giunta Chiamparino per il periodo 2016-2020. Il provvedimento prevede la bonifica di scuole, edifici pubblici, oltre alla erogazione di contributi per la raccolta dei rifiuti contenti amianto, e in favore delle Atc per il censimento della presenza di amianto negli edifici sotto la loro gestione.

"La Regione - commentano gli assessori all'Ambiente, Alberto Valmaggia, e alla Sanità, Antonio Saitta -, si dota di uno strumento fondamentale per affrontare in maniera organica e complessiva uno dei principali problemi ambientali che affliggono il nostro territorio e la salute dei cittadini". Tra le altre misure ecco comparire: completare la mappatura dell'amianto di origine naturale e antropica e la bonifica dei siti di interesse nazionale di Casale Monferrato e Corio-Balangero, sviluppare l'attività sanitaria del centro per la lotta al mesotelioma, informare i cittadini attraverso appositi sportelli comunali e formare nuovi tecnici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento, il cui iter è partito con l'adozione del Piano da parte della Giunta lo scorso giugno 2015, è arrivato in aula dopo l'approvazione unanime da parte della Commissione "Ambiente" di Palazzo Lascaris. "Con il Piano si avvia una strategia tesa a ridurre in modo deciso l'impatto nocivo dell'amianto - aggiungono i due assessori - attraverso misure che vanno dalle bonifiche alla mappatura, dallo smaltimento in sicurezza agli interventi in ambito sanitario, informativo e formativo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento