Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Il Consiglio Comunale: "Chiudere il Cie di corso Brunelleschi"

Passa in Consiglio un documento con il quale il sindaco e la giunta dovranno impegnarsi presso il governo per superare i centri di identificazione e di espulsione e la legge Bossi-Fini

Chiudere i Cie. Questa sarà la richiesta che il sindaco e la giunta di Torino presenteranno al Governo italiano, dopo l’approvazione di tre mozioni contro i Cie, e in particolare quello di corso Brunelleschi.  Con 18 voti a favore, 11 contrari e 7 astenuti, il documento, proposto dal consigliere Marco Grimaldi di Sel, è stato approvato. Tra gli astenuti, anche il presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Maria Ferraris. Tra i contrari, i partiti di centro-destra e il Movimento 5 Stelle.

Tra le altre cose, l'atto invita a "ribadire a tutte le istituzioni, dal Prefetto al Parlamento Italiano, che i Cie sono un'esperienza fallimentare, sottolineando che rinchiudere immigrati senza documenti sino a 18 mesi, è una inqualificabile violazione dei diritti umani oltre che uno spreco di risorse pubbliche; invitare il Parlamento a prevedere una nuova legislazione che abroghi la Bossi-Fini, sancendo che ogni forma di limitazione della libertà personale degli stranieri deve essere conforme alla riserva di giurisdizione prevista dall'articolo 13 della Costituzione e perciò ogni competenza in materia deve spettare al solo giudice togato (non più il giudice di
pace, ma il Tribunale in composizione monocratica, al pari di ogni altra restrizione delle libertà fondamentali)”.

Dura la critica dell’opposizione. “Dopo la droga libera e dopo i matrimoni omosessuali ecco l’ennesima vergognosa marchetta di questo Comune, che non si occupa mai dei veri problemi della gente, a una certa mentalità di sinistra – ha detto il capogruppo della Lega Nord, Fabrizio Ricca – Capisco che il Pd e Torino siano in Campagna elettorale, ma invece di approvare mozioni assurde come questa, pensino a che cosa hanno fatto in anni di governo con diversi ministri su questo argomento. Nulla. Questa è una mozione che getta solo fumo negli occhi dei torinesi”.

Andrea Tronzano, di Forza Italia, commenta: "Sono contrario alla mozione. Esiste una legge, oggi non modificata e non si può andare contro le normative vigenti. Certo nel nostro Paese l’immigrazione è un problema, ma non lo si risolve andando contro la legge come propone il gruppo di Sel".

Tra gli astenuti, la consigliera Barbara Cervetti (Moderati): "Non credo sia ragionevole chiuderli senza aver già individuato un percorso alternativo per gestire il fenomeno clandestinità", ha detto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio Comunale: "Chiudere il Cie di corso Brunelleschi"

TorinoToday è in caricamento