menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disabili, in Comune cento nuove assunzioni entro cinque anni

La convenzione rinnovata tra amministrazione e Città Metropolitana permetterà di portare a 660 i dipendenti comunali con disabilità

Nei prossimi cinque anni il Comune di Torino effettuerà cento nuove assunzioni a tempo indeterminato di persone con disabilità. I dipendenti si andranno ad aggiungere ai 550 attualmente già in servizio. 

Lo ha deciso la rinnovata convenzione tra l'amministrazione torinese e la Città Metropolitana sulle assunzioni previste dalla legge per le categorie protette che l’assessore al Personale, Gianguido Passoni, e quello al Lavoro, Domenico Mangone, hanno presentato al tavolo cittadino di coordinamento delle associazioni dei disabili.

E le cose, con l'aggiornamento della convenzione, sono migliorate: entro il 2021 saranno 25 in più le persone con disabilità che otterranno un contratto a tempo determinato. Infatti, secondo il precedente accordo sottoscritto nel 2014 con la Provincia di Torino, per assolvere pienamente gli obblighi di legge, il Comune si era impegnato ad assumere, entro il 2021, 75 nuovi dipendenti.

Si parla anche già di un tavolo tecnico tra amministrazione torinese e associazioni dei disabili, per verificare l'andamento della convenzione e definire le modalità di collocamento mirato per i futuri dipendenti, attraverso tirocini e inserimenti lavorativi da svolgersi direttamente nell'ente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento