menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Appendino e il presidente di Cna Scarlatelli

Appendino e il presidente di Cna Scarlatelli

Patto fra artigiani e comune: agevolazioni e sgravi fiscali per i giovani

Un piano di lavoro condiviso per assicurare lo sviluppo economico di un settore che conta alcune decine di migliaia di piccoli imprenditori

Il Comune di Torino stringe un patto con il mondo dell'artigianato torinese. Accogliendo l'invito formulato dai rappresentanti torinesi del Cna, la Confederazione Nazionale dell'Artigianato, del commercio e della piccola e media impresa, sarà steso, a partire dai prossimi giorni, un vero e proprio piano di lavoro condiviso per assicurare lo sviluppo economico di un comparto che in città conta alcune decine di migliaia di piccoli imprenditori. 

"Sono le piccole imprese l’eccellenza italiana - ha detto la sindaca Chiara Appendino -, un connettivo fortemente radicato nei quartieri, in grado di coniugare sapientemente tradizione e laboriosità, a rappresentare la dimensione locale sui mercati internazionali. Dalle botteghe alle piccole officine, dai laboratori agli studi più creativi...Credo che per lo sviluppo economico e sociale del territorio comunale,  sia strategica una forte alleanza con quello che è considerato a tutti gli effetti il tessuto aggregante del sistema produttivo, la spina dorsale economica e manifatturiera del Paese, elemento di congiunzione con il mercato globale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento