menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione fiscale, il Comune approva il piano di potenziamento di riscossione

È previsto il recupero coattivo delle somme non onorate con azioni specifiche quali il fermo auto e il pignoramento

Il Comune dichiara guerra ai furbetti dell'evasione fiscale. È stato infatti approvato dalla Giunta comunale il piano di potenziamento del personale e delle competenze degli uffici comunali che si occupano delle attività di riscossione delle entrate comunali. Presto tributi, sanzioni codice della strada, canoni patrimoniali e di suolo pubblico, tariffe servizi educativi, permessi edilizi e oneri di urbanizzazione dovuti all'amministrazione, verranno recuperati.

Nel dettaglio, si tratta di un' operazione che coinvolgerà dalle prossime settimane una settantina di impiegati e funzionari individuati tramite un bando interno all'amministrazione. Il provvedimento, varato dall'assessore ai Tributi Sergio Rolando, prevede anche la predisposizione da parte della concessionaria Soris, di un piano per il recupero coattivo delle somme non onorate, anche attraverso specifiche azioni quali il fermo auto, il pignoramento presso terzi e il pignoramento mobiliare, l'iscrizione di ipoteca.

A questo scopo lavoreranno in tandem con gli addetti della società di riscossione anche undici impiegati municipali, individuati rispondendo volontariamente a un bando che sarà pubblicato a cura della Direzione Organizzazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento