Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Settimo Torinese

Dubbi costituzionali su Mappano. Il Tar passa la palla alla Corte

Il Tar del Piemonte ha rinviato alla Corte Costituzionale la legge regionale del Piemonte che ha istituito il Comune di Mappano. Il tribunale amministrativo ha ravvisato dubbi sulla costituzionalità della legge

Dopo mesi di belle notizie, il neo nato comune di Mappano continua a vivere una fase di stallo fatta solo da incertezze. Il Tar del Piemonte si è espresso, ravvisando dubbi sulla costituzionalità della legge regionale con cui è stata data vita al nuovo Comune.

La patata bollente ora passa alla Corte Costituzionale, da cui concretamente dipende il futuro di Mappano. "Ancora una volta gli interessi di parte calpestano la volontà popolare democraticamente espressa attraverso un referendum e ribadita dal voto pressoché unanime del Consiglio regionale", tuona il capogruppo di Italia dei Valori in Regione, Andrea Buquicchio, uno dei primi sostenitori della nascita del nuovo Comune.

La storia di Mappano è iniziata qualche mese fa, ma ha già avuti tanti intoppi. Dopo che il referendum ha dato il parere positivo dei cittadini, il ricorso del Comune di Settimo Torinese ha tarpato le ali allo sviluppo della comunità. Il primo provvedimento preso è stato quello di sospendere le elezioni che avrebbero dato il sindaco e il Consiglio comunale a Mappano. Ora a rischio è tutto il progetto.

"Il reiterato ricorso a cavilli giudiziari - sostiene ancora Buquicchio - rivela la totale mancanza di progettualità politica di coloro che in questi decenni hanno ostacolato l'autonomia mappanese. Se sarà necessario porteremo nuovamente in Consiglio regionale il problema di Mappano Comune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dubbi costituzionali su Mappano. Il Tar passa la palla alla Corte

TorinoToday è in caricamento