menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, al via il bando per i micro-progetti alimentari

La Giunta Appendino va avanti per la sua strada: le idee volte al miglioramento del sistema alimentare urbano, saranno finanziate con 2500 euro

Micro-progetti per la realizzazione di un sistema alimentare locale più equo e sostenibile. A proporlo alla cittadinanza, perseguendo uno dei punti del programma che ha sollevato non poche chiacchiere, è la Giunta Appendino.

Il Comune di Torino, fino al 5 di settembre, con il supporto organizzativo di Eventum, nell'ambito del progetto europeo "Food smart cities for development", dà infatti la possibilità di partecipare a un bando per la messa in atto di iniziative volte al miglioramento del sistema alimentare urbano e metropolitano nelle sue diverse sfaccettature.

Orti urbani, micro giardini, mercati di contadini o gruppi di acquisto locale, azioni di educazione alimentare e nutrizionale, creazione di comitati cittadini per il cibo/food council, iniziative di solidarietà alimentare - ad esempio ristoranti popolari o mense benefiche - e di riduzione e riutilizzo degli scarti alimentari potranno diventare realtà con un finanziamento da parte dell'amministrazione di 2500 euro.

Le azioni dovranno essere presentate nelle prossime settimane e verranno selezionate da una commissione di esperti: quelle più meritevoli saranno rese pubbliche dal 10 al 18 settembre, come aveva promesso la Giunta Appendino, sulla pagina Facebook Attività di Cooperazione Internazionale e Pace Città di Torino, e potranno essere votate dai torinesi. I primi quattro progetti diventeranno realtà grazie al sostegno del Comune. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento