Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Il Comune apre le porte: i cittadini potranno presentare le interpellanze

Basterà aver già compiuto 16 anni

In Consiglio comunale arriva l'interpellanza del cittadino. Un tassello in più verso il processo di trasparenza e di accessibilità di Palazzo Civico da sempre auspicato dalla maggioranza grillina. Le interpellanze presentate dai cittadini che per presentarle dovranno aver compiuto almeno 16 anni, verranno discusse una volta al mese in una riunione convocata appositamente.

La delibera che sarà presentata dal Movimento Cinque Stelle e passerà al vaglio di tutti i gruppi consiliari, prevede un limite di quattro interpellanze all’anno per ciascuno. "Un modo per mettersi in gioco in modo dialettico con la giunta - ha sottolineato la sindaca Chiara Appendino -  E’ un invito, in particolare ai giovani perché se non siamo in grado come istituzioni di avvicinarli, tra dieci-quindici anni, non avremo classe dirigente, né chi si occuperà del nostro paese, della nostra città e del nostro patrimonio”.

Le interpellanze dovranno essere presentate in forma scritta e formulate in modo conciso e più chiaro possibile, in una sola domanda.Possono essere inviate tramite posta elettronica certificata al Presidente del Consiglio Comunale o consegnate in forma cartacea all'Ufficio Relazioni con il pubblico. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune apre le porte: i cittadini potranno presentare le interpellanze

TorinoToday è in caricamento