Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Stranieri, sì alla cittadinanza civica per i nati a Torino

Con 25 voti contro 10 e 2 astensioni, la Sala Rossa ha approvato la deliberazione che conferisce la cittadinanza civica a tutti coloro che sono nati a Torino e che non sono in possesso della cittadinanza italiana

Approvata la deliberazione che conferisce la cittadinanza civica a tutti coloro che sono nati a Torino e che non sono in possesso della cittadinanza italiana. Un provvedimento che vede la luce per la prima volta in Italia proprio nella città della Mole e che è un "atto simbolico di grande forza perché in Italia è aperto un dibattito sull’ottenimento della cittadinanza da parte degli stranieri", come ricorda il sindaco Piero Fassino. In Sala Rossa sono stati 25 i voti a favore della deliberazione, 10 quelli contrari e 2 le astensioni.

La cittadinanza civica, viene specificato nel documento, dovrà essere accettata dall’interessato o da chi ne ha la tutela legale e conservata in un apposito albo. Per l'approvazione della deliberazione si è dovuto votare una seconda volta. Lunedì scorso la maggioranza del Consiglio comunale aveva dato la propria approvazione, ma i 23 voti non rappresentavano la maggioranza qualificata (pari a 27 voti) e dunque il provvedimento è stato riportato in aula.

La proposta della deliberazione è stata fatta da Silvio Viale del Pd, con gli emendamenti di Marta Levi. Contro il provvedimento hanno votato PdL, Lega Nord, Torino Libera e Progett’Azione. Astenuti i due consiglieri del Movimento 5 Stelle. A favore della cittadinanza civica si sono invece pronunciati i consiglieri di PD, SEL, Moderati, IdV, Diritti e Libertà, FLI.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stranieri, sì alla cittadinanza civica per i nati a Torino

TorinoToday è in caricamento