rotate-mobile
Politica Aurora / Corso Novara

Torino, il cimitero Monumentale si rifà il look per i turisti: pronto un piano da 15 milioni di euro

Previsto il rifacimento del muro di cinta e di una parte del Primitivo

Il cimitero Monumentale di Torino si rifà il look per diventare una nuova attrazione turistica della città. In totale sul muro di cinta del più importante cimitero torinese verranno investiti circa 2 milioni di euro, mentre un altro milione e mezzo di euro verrà destinato al ripristino dei nicchioni e delle arcate del Primitivo. 

A presentare il piano di restauro è stato il neo amministratore delegato di AFC Torino, Carlo Tango, che ha anche spiegato che l'obiettivo è limitare eventuali operazioni di ampliamento del cimitero: "Non abbiamo bisogno di manufatti nuovi. Dobbiamo gestire il turn over che significa riqualificare le tombe di ogni genere che sono già presenti". Questo è necessario anche perché si va verso la cremazione e inoltre quasi la metà del cimitero Parco è a disposizione.  

A fine mese AFC presenterà all'assemblea dei soci un piano triennale di 15 milioni di euro che, tra le altre cose, prevede il restauro del muro di cinta che è in totale lungo 3.300 metri e ha una superficie di 10.000 metri quadrati. Il 28 dicembre scorso la Sovrintendenza ha dato il via libera alla progettazione dei lavori. La parte più problematica è quella rivolta a nord su via Giacomo Zanella.

Inoltre all'interno del cimitero, nella zona del Primitivo, verrà avviata la restaurazione delle arcate e dei nicchioni che risalgono al 1800. Lì sono seppelliti Silvio Pellico, Iolanda Margherita di Savoia e la Bela Rosin, tra gli altri. 

Questi lavori permetteranno dunque al Monumento di diventare ancora più bello e di accrescere il suo interesse anche turistico. Il cimitero attualmente è già inserito nella rete dei cimiteri storici europei e dentro di esso sono già presenti percorsi rivolti ai turisti, ma si prevede di arricchire l'offerta con guide multimediali poste sulle principali tombe.

Sono previsti ulteriori lavori per l'impermeabilizzazione della collina della memoria, sull'ossario e sugli ascensori; oltre che al campo 21 del cimitero Parco. 

Sul tema ha presentato una mozione Domenico Garcea, consigliere comunale di Forza Italia: "Il cimitero monumentale di Torino è un luogo sacro che custodisce un patrimonio storico, artistico e culturale di eccezionale interesse. Ho chiesto al Sindaco e alla Sua Giunta, di proseguire la pianificazione per realizzare tutte le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, dando priorità al muro di cinta che ne segna i confini territoriali. Infine, ho chiesto di individuare forme di valorizzazione e promozione del Cimitero Monumentale, quale bene culturale e di attrazione turistica, in linea con le più recenti tendenze europee e internazionali del cosiddetto 'necro turismo'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, il cimitero Monumentale si rifà il look per i turisti: pronto un piano da 15 milioni di euro

TorinoToday è in caricamento