Politica Susa

Sanità, Lega: "Su punti nascita due pesi e due misure"

"Si chiude quello di Domodossola, si tiene aperto quello di Susa", i consigliere leghisti Michele Marinello e Roberto De Magistris sono contrari

Nelle decisioni a proposito dei punti nascita ''si sono usati due pesi e due misure: si chiude quello di Domodossola, si tiene aperto quello di Susa". Così i consiglieri regionali della Lega Nord Michele Marinello e Roberto De Magistris.

"In questo caso - dicono- l'Assessore regionale alla Sanità ha sbagliato. La deliberazione adottata dalla Giunta Regionale contiene un atto chiaramente ed inspiegabilmente discriminatorio nei confronti della nostra terra. A questo punto non possiamo che condividere l'iniziativa dei Sindaci di ricorrere al Tar perché riteniamo che la politica dei 'due pesi e due misure' sia inaccettabile".

"Per conto mio - conclude Marinello -, da oggi, cambia l'atteggiamento nei confronti di una riforma che continuo a ritenere indispensabile, fondamentale e vitale per il Piemonte, ma che non può promuovere azioni che producano disparità di trattamento tra aree aventi le stesse caratteristiche". (ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Lega: "Su punti nascita due pesi e due misure"

TorinoToday è in caricamento