Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

Caos in piazza Santa Giulia, Appendino: "Non si deve ripetere. Gli spazi sono di tutti"

La sindaca ha espresso la sua solidarietà agli agenti feriti e ai cittadini coinvolti, loro malgrado, nei disordini

Tutti attendevano una sua reazione e nel pomeriggio di ieri, mercoledì 21 giugno, è arrivata. La sindaca Chiara Appendino, su Facebook, ha commentato i preoccupanti fatti della sera precedente in piazza Santa Giulia.

Condividendo le parole del neo assessore alla Sicurezza Roberto Finardi, che poco prima aveva rilasciato una dichiarazione tramite comunicato stampa, ha aggiunto: "Dalle zone della movida torinese sono emerse e stanno tutt’ora emergendo delle criticità - ignorate per anni - che abbiamo il dovere di affrontare. Così, dopo un percorso iniziato molti mesi fa dall’amministrazione con l’assessorato al commercio e dopo aver coinvolto le parti interessate, abbiamo adottato i primi provvedimenti atti a garantire una Città sicura e vivibile per tutti. 
 
Gli spazi comuni della città sono aperti e appartengono alla cittadinanza, tutta. Essere sindaca di una città al servizio dei cittadini e delle cittadine - ha proseguito - significa garantire una civile convivenza all'interno di questi spazi che devono essere sicuri, vivibili e accessibili. Per questo, quello che è successo ieri sera e negli ultimi giorni non si deve più ripetere".

Appendino poi, ribadendo la sua solidarietà agli agenti feriti e ai cittadini che sono rimasti coinvolti negli scontri, si appella alla collaborazione di tutti affinché le cose possano cambiare:" Serve una buona dose di quel senso civico e di legalità che, in alcuni, sembra essersi smarrito. Non sarà facile, ma non abbiamo certamente paura delle sfide". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos in piazza Santa Giulia, Appendino: "Non si deve ripetere. Gli spazi sono di tutti"

TorinoToday è in caricamento