Politica

Festa dell'Unità, Appendino pensa all'invito di Milano

Snobbata dai democratici torinesi, la neo sindaca è stata invitata alla kermesse milanese. Ma nell'aria c'è un rifiuto

Chiara Appendino (foto di Andrea Cherchi)

Alla festa dell'Unità del Pd di Torino della prossima settimana Chiara Appendino non è stata invitata. In compenso per lei, a inizio agosto, è arrivato l'invito a esserci a quella milanese, per un confronto con il sindaco Giuseppe Sala. Un invito dietro al quale potrebbe esserci anche lo zampino di Piero Fassino che alla kermesse parteciperà.

Ma la Festa dell'Unità milanese inizierà venerdì e si protrarrà fino all'11 settembre e non è ancora dato sapere, almeno in maniera ufficiale, quale sarà la risposta della prima cittadina. Anche se alcune voci dal suo entourage suggeriscono che Appendino declinerà l'invito. Non sarà forse quindi la neo sindaca a rompere la tradizione e ad essere la prima a partecipare, in qualità di esponente grillina, all'appuntamento dei rivali del Pd.

A Torino, i democratici - non tra alcuni dissensi - hanno optato per non invitarla e se la cosa è sembrata una mancanza di delicatezza e di sportività, soprattutto dopo che i colleghi milanesi hanno fatto l'opposto,  in realtà forse l'appuntamento è solo rimandato al prossimo anno. Quando Chiara Appendino potrà raccontare ai cittadini come prosegue e quali sono i risultati del suo mandato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Unità, Appendino pensa all'invito di Milano

TorinoToday è in caricamento