Politica

Chiamparino torna in Valle Tanaro: " Le risorse del Governo non bastano"

I fondi stanziati per il Piemonte sono 51 milioni di euro ma secondo il presidente della Regione bastano appena per coprire le emergenze

Chiamparino in Valle Tanaro

 "Le risorse stanziate in prima battuta dal Governo sembrano essere sufficienti per intervenire sulle opere di somma urgenza, nei prossimi incontri chiederemo di inserire nel decreto sullo stato di calamità alcune semplificazioni necessarie a snellire le procedure di sgombero detriti". Lo ha detto il presidente della Regione Sergio Chiamparino giovedì 22 dicembre quando ha incontrato i sindaci del cuneese, nelle località colpite dall'alluvione quasi un mese fa.

A Ormea, insieme all'assessore alle Opere pubbliche Francesco Balocco, ha visto gli amministratori dell'alta Valle Tanaro, a Garessio i sindaci della media Valle, fermandosi anche a Ceva e Priola. Ma il presidente della Regione ha tenuto a precisare che i fondi del Governo, 51 milioni di euro, non sono sufficienti se non per tamponare l'emergenza.

"Tutti mi hanno fatto presente l'ottimo lavoro svolto dai tecnici regionali Elio Pulzone e Valter Bessone, che ringrazio per la loro professionalità", ha osservato Chiamparino annunciando inoltre l'arrivo, il prossimo 10 gennaio, dei tecnici della Protezione Civile "per verificare la possibilità di estendere lo stato di calamità anche ad alcune zone della provincia di Alessandria e di Asti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiamparino torna in Valle Tanaro: " Le risorse del Governo non bastano"

TorinoToday è in caricamento