Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Farmacie di Torino Spa, autorizzata la vendita delle quote comunali

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera di cessione del 31% (con 26 voti favorevoli e 2 contrari) della quota di partecipazione del Comune in Farmacie Comunali Torino Spa

Delibera di cessione approvata. Il Consiglio comunale ha autorizzato la vendita del 31% delle quote di partecipazione in mano alla Città di Farmacie Comunali di Torino Spa.

Un documento votato che dovrebbe permettere di fare cassa, proseguendo così quel processo iniziato ormai due anni fa che vedeva nelle esternalizzazioni delle società partecipate un modo non solo di avere nuovi introiti, ma anche di migliorare i servizi offerti ai cittadini. In particolare in Sala Rossa sonno stati approvati gli indirizzi di gara: si procederà inizialmente con gara a evidenza pubblica mediante procedura aperta con offerte segrete, con una base d’asta fissata da un perito valutatore.

Non è la prima volta che le quote di Farmacie Comunali di Torino Spa vengono prese in considerazione: l'azienda era già stata oggetto di una prima dismissione della Città alla fine del 2008. Il Comune in quell'occasione aveva ceduto il 49% del pacchetto azionario e la gestione operativa della società ad un socio privato, un raggruppamento di aziende formato da Farmagestioni e Unione Cooperative.

Con la vendità dl 31% delle quote, al Comune di Torino resterebbe comunque in mano il 20% della società, oltre che del potere di controllo per la tutela della salute pubblica previsto dal Contratto di servizio e dalla Carta della qualità dei servizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacie di Torino Spa, autorizzata la vendita delle quote comunali

TorinoToday è in caricamento