Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Monica Cerutti (Sel): "Basta allo sfruttamento degli animali"

"Quanti cavalli devono ancora morire prima di mettere in discussione certe manifestazioni? Presentata un'interrogazione in Regione sul Palio di Asti"

Quanti animali devono essere ancora sacrificati al divertimento delle persone prima di poter mettere in discussione alcune delle attuali manifestazioni ad evocazione storica? Quando la sensibilità comune consentirà alle istituzioni di avere rispetto per la vita di un cavallo e per quella che è la sua vera natura? La decisione del Consiglio del Palio di Asti di riproporre oggi la gara dopo il gravissimo incidente che è costato la vita di un cavallo ci ha lasciato senza parole.

Crediamo che nel rispetto di quella che è una tradizione che si vuole salvaguardare sarebbe stato meglio prendere atto di quello che è accaduto e aprire una discussione su quello che dovrà essere il futuro di queste manifestazioni. Sosteniamo da sempre che le manifestazioni che sfruttano gli animali dovrebbero essere vietate ed è per questo che in passato abbiamo presentato in Regione un ordine del giorno che, riferito ai circhi, ambiva proprio a questo risultato. Oggi più che mai possiamo dichiarare con forza che anche i Palii dovrebbero essere messi in discussione.

A differenza di come la vede il mossiere del Palio di Asti, Renato Bircolotti, quella di ieri non è stata una fatalità. I cavalli non sono automobili o motociclette che devono essere pronti per la corsa e che se si spezzano il collo possono essere sostituiti senza problemi.

Ci chiediamo cosa ieri non sia andato per il verso giusto ad Asti ed è per questo che il Gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà con Vendola in Regione Piemonte ha presentato un'interrogazione con la quale si vuole accertare che siano state seguite tutte le prescrizioni normative previste dalla legge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monica Cerutti (Sel): "Basta allo sfruttamento degli animali"

TorinoToday è in caricamento