Politica

Buquicchio (Idv): "Ormai il Piemonte è commissariato"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“Oggi in quarta Commissione la Giunta ha presentato l'ennesima versione del Piano di rientro del debito socio sanitario, questa volta si tratta di una versione scritta interamente sotto dettatura del Ministero della Sanità. La maggioranza non è stata capace di tagliare gli sprechi e ridurre sensibilmente la spesa, dunque ora tocca al Governo mettere in atto le scelte che il Piemonte non è stato in grado di adottare. L'aspetto più preoccupante è che tali tagli, di fatto, saranno effettuati da funzionari del Governo che non avranno la stessa sensibilità nei confronti del territorio rispetto a quella di un amministratore piemontese. Ormai il Piemonte è da considerarsi una regione commissariata, sia in materia sanitaria e sia sotto il profilo della tassazione regionali (Irpef)”.

E' quanto afferma Andrea Buquicchio, capogruppo IdV al Consiglio regionale del Piemonte, in merito alla presentazione del piano di rientro del debito sanitario in quarta Commissione.

“L'aspetto più preoccupante – prosegue Buquicchio – è che i provvedimenti contenuti nel nuovo piano di rientro non passeranno al vaglio di un'assemblea democraticamente eletta, così come abbiamo chiesto a più riprese, ma saranno oggetto di minima contrattazione tra funzionari governativi ed il solo assessore alla sanità piemontese”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buquicchio (Idv): "Ormai il Piemonte è commissariato"

TorinoToday è in caricamento