Buquicchio: "Debiti della Pubblica Amministrazione, dati pessimi"

Il consigliere Idv: "L'operazione della Giunta ha aumentato i debiti senza produrre benefici per i fornitori"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“Sono preoccupanti i dati diffusi da Assobiomedica (federazione delle imprese fornitrici nel settore della Sanità) in particolare per quanto riguarda il Piemonte. Secondo l'indagine infatti l'ente impiega in media sette mesi e mezzo per saldare le fatture. Ancora una volta la nostra regione si conferma fanalino di coda del Nord Italia, ma riescono a saldare prima anche altre realtà locali come la Puglia, la Basilicata, il Molise e l'Umbria. L'obiettivo, posto dalla Giunta, di arrivare ad una media di pagamenti a 90 giorni sembra un traguardo immaginario, ben difficile da raggiungere”. E' quanto afferma Andrea Buquicchio, capogruppo IdV al Consiglio regionale del Piemonte, in merito all'indagine sui debiti della pubblica amministrazione diffusi da Assobiomedica.

“E' ormai evidente – aggiunge Buquicchio – come i provvedimenti sblocca debiti adottati dalla Giunta per pagare i fornitori, utilizzando fondi del Ministero dell'Economia e delle Finanze, non abbiano avuto effetti significativi. I tempi di pagamento restano ben lontani da standard accettabili. Inoltre l'anticipazione di liquidità approvata dall'esecutivo ha avuto ripercussioni negative sull'indebitamento regionale. Non si è trattato infatti di un'operazione a costo zero, ma il denaro prestato dal Ministero dovrà essere restituito ad un tasso di circa il 3 per cento annuo”.

Torna su
TorinoToday è in caricamento