Medici specializzandi: la Regione finanzia 15 borse di studio

Ma inserisce il vincolo di permanenza in Piemonte degli assegnatari

Saranno 15 le borse di studio finanziate dalla Regione per i medici specializzandi. A patto però che gli assegnatari restino per almeno 5 anni in Piemonte. Quattro borse di studio saranno destinate a Ortopedia, 4 a Medicina d’urgenza, 4 a Pediatria e 3 ad Anestesia.

Contro la carenza di medici 

Borse di studio che si aggiungono alle 511 già ottenute dal Piemonte sulla base della ripartizione nazionale: 129 in più rispetto allo scorso anno. 

“Vogliamo dare un segnale di inversione di tendenza -  sottolineano il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi - rispetto ad una situazione - la carenza di medici specialisti nei nostri ospedali - che per troppo tempo è stata sottovalutata e i cui effetti sono evidenti a tutti. Per il finanziamento, oltre a risorse della Regione, coinvolgeremo anche istituzioni private sensibili ad un tema di rilevante importanza per il nostro sistema sanitario”.

Un vincolo importante per il Piemonte 

" Il vincolo dei 5 anni - precisa Cirio - è per fare in modo che chi si è formato nelle sedi universitarie e negli ospedali, grazie a risorse dei cittadini piemontesi, possa poi mettere a disposizione la propria professionalità nelle strutture del Piemonte, valorizzando le risorse che la comunità spende per formare i medici.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento