Regione, arrivano i bonus trasporti per gli studenti che abitano in montagna

La domanda deve pervenire entro il 5 ottobre

Hanno tempo fino al 5 ottobre gli studenti delle scuole medie superiori residenti in montagna, per chiedere i contributi regionali per l'abbonamento trasporti. Con una dotazione finanziaria di 500 mila euro infatti, la Regione Piemonte, assegnerà al singolo studente che ne abbia fatto richiesta presso le Unioni Montane, un bonus massimo di 120 euro a parziale copertura - non superiore al 50% - dell'abbonamento acquistato per raggiungere la propria sede scolastica.

Lo ha ribadito rispondendo a un'interrogazione, l'assessore alla Montagna Alberto Valmaggia: "E' un'iniziativa sperimentale - ha precisato - per cercare di salvaguardare il territorio montano. Le risorse a disposizione però non sono molte quindi è stato necessario mettere dei paletti". Il requisito fondamentale per poter accedere al contributo regionale - oltre alla frequenza delle scuole medie superiori  e ad aver sottoscritto un abbonamento dei trasporti annuale - è per lo studente, la residenza in un comune al di sopra dei 600 metri di altitudine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento