Olimpiadi, Torino è fuori: bocciata dal Governo la candidatura a tre

Ma Milano e Cortina vanno avanti

"Questo tipo di proposta non ha il sostegno del Governo: è morta". Con queste parole, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, boccia definitivamente la proposta della candidatura congiunta dell'Italia ai Giochi Invernali del 2026. 
"Io ritengo che una cosa così importante come la candidatura olimpica - spiega Giorgetti a margine della commissione Istruzione al Senato - deve prevedere uno spirito di condivisione che non ho rintracciato tra le tre città. Per questo il governo non ritiene che una candidatura, così come formulata, possa avere ulteriore corso". Giorgetti non esita a puntare il dito contro il poco spirito di collaborazione tra le tre città e in questo modo fa calare il sipario sulla corsa congiunta - che forse non è mai stata tale, perlomeno nelle intenzioni - di Torino, Milano e Cortina d'Ampezzo. 

Ma se la candidatura a tre non ha avuto successo, potrebbe andare meglio una corsa a due. Idea dalla quale Torino sarebbe esclusa. Giovanni Malagò, dopo la fregatura per la mancata candidatura di Roma ai Giochi estivi del 2024, ha potuto testare per la seconda volta le resistenze e le difficoltà dei cinque stelle - stavolta sabaudi - nel portare avanti un progetto analogo. Il Coni infatti, alla sede del Cio, potrebbe proporre proprio domani - mercoledì 19 settembre - il progetto "Milano-Cortina 2026".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Arrivati a questo punto è impensabile gettare tutto alle ortiche - sembrerebbero confermare Luca Zaia e Attilio Fontana, governatori di Veneto e Lombardia, in una nota congiunta -. La candidatura va salvata, per cui siamo disponibili a portare avanti questa sfida insieme. Se Torino si chiama fuori, e ci dispiace, a questo punto restano due realtà, che si chiamano Veneto e Lombardia, per cui andremo avanti con le Olimpiadi del Lombardo-Veneto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento