menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Smog, allarme elevato: continua il blocco auto

Superata la quota dei 101 μg/m³, insomma è raddoppiato il limite massimo consentito dei valori di Pm10 nella giornata di lunedì 18 dicembre proprio quando il blocco alla circolazione dei veicoli privati era già attivo da giorni.

Il report giornaliero non ha rivelato nulla di buono, anzi. Lo stop ai mezzi è destinato a proseguire nella giornata di mercoledì 20 dicembre e oltre perché le previsioni non prospettano rientri immediati nei parametri consentiti. I valori previsti sono classificati in quattro livelli: fino a 50μg/m³, tra 50μg/m³ e 75μg/m³, tra 75μg/m³ e 100μg/m³ e oltre 100μg/m³. Oltre 100μg/m³ significa "classe D", la situazione in cui si trova il Comune di Torino. 

Giorno dopo giorno i cittadini sono invitati a consultare la pagina internet del Comune per conoscere i limiti previsti. Per mercoledì 20 dicembre, quindi, prosegue il blocco ai veicoli fino ai diesel euro4. Lo tappa successiva potrebbe essere il blocco degli euro5 come accaduto a novembre.

L’allarme rimane anche in altri comuni della cintura torinese come Beinasco, Borgaro, Moncalieri, Collegno, Grugliasco, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria e molti altri. Si consiglia di prendere visione quotidianamente delle disposizioni adottate dai relativi sindaci. 

Riepilogo blocco a Torino 20 dicembre

Blocco veicoli privati Diesel Euro 0,1,2,3,4 e Benzina, gpl e metano Euro 0:

    8:00-19:00 per i veicoli adibiti al trasporto persone;
    8:30-14:00 e 16:00-19:00 per i veicoli adibiti al trasporto merci (gpl/metano possono circolare).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento